Nuove avventure?

Old vintage compass on ancient map

Un nuovo anno scolastico è iniziato e ci sono stati molti cambiamenti… spesso quando si battono nuovi mari la rotta da tracciare non è subito chiara: i venti son mutati, le correnti diverse… e subito la burrasca ti sorprende. L’imbarcazione attrezzata e l’equipaggio esperto di certo – direte voi – non si faranno sorprendere ma… chi può dire di esserlo veramente e fin in fondo?!?

Son sincero: sono un po’ spaventato. Il sapore di nuove sfide mi attizza e la voglia di studiare le nuove mappe c’è: compasso, sestante, bussola e via… con vecchi (pochi) e nuovi (tanti, tantissimi….) compagni di viaggio. Ce la farò? Ce la faremo?

Io ce la metterò tutta e spero anche le mie nuove classi.  Ai ragazzi del Liceo Socio Economico del Pertini, agli studenti ed ex studenti del Santa Maria Immacolata non mi resta che augurare un anno da intrepidi navigatori: in fondo non serve una Perla Nera, né un Tardis, nè un astronave in grado di fare la rotta di Kessel in meno di 12 parsec per vivere nuove avventure… ma la voglia di fare e di ascoltare le voci ora del Capitano, ora degli uomini sul ponte, sì!

Avanti ciurma!

Andrea Macco

 

Dovunque vorremo andare, andremo. Una nave è questo in realtà. Non è solo una chiglia, con uno scafo e un ponte o delle vele. Sì, la nave è fatta così, ma ciò che una nave è… ciò che la Perla Nera è in realtà… è libertà.Jack Sparrow

 

MATEMATICA A SQUADRE: da oggi disponibile su Amazon!

Dopo quasi 2 anni di lavoro (un anno per la stesura vera e propria, quasi un anno per la revisioni e la pubblicazione) è arrivato! Parlo di MATEMATICA A SQUADRE, il primo libro di questo genere in Italia per la preparazione alle Gare di Matematiche a Squadre per le scuole Medie e il primo biennio delle Superiori. Pubblicato con Blue Monkey Studio nella linea editoriale Zenith, da oggi è disponibile su Amazon (cliccate sull’immagine qua sotto per essere indirizzati alla relativa pagina)

Vorrei dire un grazie enorme, col cuore, a tutti quelli che mi hanno sostenuto e ispirato in questo lavoro, primi tra tutti loro, i miei alunni, gli “atleti” che sono scesi in campo e che con il loro entusiasmo, la loro passione, la loro voglia di fare hanno fatto sì che nascesse una catena di relazioni positive che – ne sono certo – darà frutti anche nel domani.

E poi un grazie al prof. Pino Rosolini, grande ideatore e promotore delle gare Matematiche a squadre, che ha incoraggiato questo mio libro, scrivendone pure l’introduzione.  E un grazie ai miei colleghi delle Immacolatine: siamo una bella squadra ed è bello sentirsi sostenuti. Ogni volta che c’è una gara, che sia quella interna all’Istituto da noi stessi organizzata, che sia una di quelle ufficiali, nasce un tifo unico e incredibile!

E infine grazie (e l’ho scritto pure nella dedica) a mia mamma, che mi ha trasmesso la passione per le gare Matematiche e, prima ancora, per la Matematica.

Sperando di aver fatto cosa gradita a tanti che sentivano la necessità di un libro come questo, buona lettura!!!

Andrea Macco

IV Coppa Immacolatine: Cattivissimo-prof. pubblica classifiche e soluzioni!

mions-happy

Accompagnati dai simpatici e sagaci Minions, si è tenuta ieri nel nostro Istituto la IV edizione della Coppa Immacolatine, la gara a squadre di Matematica che seleziona le 2 squadre di studenti che parteciperanno alla Coppa Pitagora.

La gara è stata molto combattuta, con l’incognita dei punti dei quesiti jolly assegnati solo a fine gara (causa un problema tecnico del programma di gestione della gara). Ma forse un po’ di suspense in più non ha guastato, ma anzi, come ogni buon Math-minion sa, i colpi di scena danno gusto alla vita!

minion-vincentiI complimenti che Cattivissimo-prof. rivolge sono per tutti: partecipare, mettersi in gioco e non fare da semplici spettatori è già una vittoria. E poi tutte le squadre hanno dato tanto, per 90 minuti, e il fatto che oggi in tanti mi abbiate fermato per i corridoi o a margine delle lezioni per sapere quanto veniva quello o quell’altro problema è indice che vi state appassionando. Complimenti speciali ai “Losers” (“i perdenti” oggi vincenti che hanno quasi doppiato i secondi) e anche ai “Pudy on math”  (che hanno sopravanzato i terzi classificati per una manciata di punti…). Ma anche ai ragazzi di prima media che hanno tentato la sfida in autonomia, facendo una onesta gara (e, per un tratto di gara, stando addirittura in testa!). minion-che-ringraziaE poi, questo Cattivissimo-prof. non può non citare i suoi preziosissimi collaboratori: il prof. Gabriele Ferracci giudice di gara e coautore del problema “Twins”, la prof.ssa Elisabetta Maggi autrice dei due problemi in spagnolo, la prof.ssa Francesca Parodi che ha tentato di darmi supporto con le connessioni informatiche, Daniele Rialdi e Valentina Campofiorito (ex alunni ed ex membri della I squadra di Matematica) quali indispensabili collaboratori di gara addetti all’inserimento risposte.

Non resta dunque che darvi classifica, tabellone e soluzioni di questa math-mionion sfida. Alla prossima (perfidissima) gara!

Andrea Macco (Cattivissimo-prof.)

math-minion-pronti