Nuova pagina dedicata ai migliori INCIPIT letterari… quale il tuo?

Segnalo a tutti gli amici lettori, soprattutto ai divoratori di libri (insomma, i lettori seri!!!) che ho aperto una pagina dedicata agli INCIPIT letterari… io credo che ce ne siano alcuni indimenticabili!

E allora: visitate la pagina e declamate anche voi nei commenti l’incipit dei vostri libri più amati!!!

 

Chi ben inizia… INCIPIT!

 

L'inizio di un libro è una nuova avventura che ha inizio!

L’inizio di un libro è una nuova avventura che ha inizio!

2 commenti su “Nuova pagina dedicata ai migliori INCIPIT letterari… quale il tuo?

  1. Mi sembra un’ottima idea! Alcuni incipit effettivamente non possono essere dimenticati e fanno parte ormai del nostro intimo e del nostro inconscio.

  2. Ciao! Complimenti per il blog!
    Mi piace la tua iniziativa. Perciò ti lascio qualche incipit, sperando che possa essere qualcosa che non conosci e magari possa anche piacerti!

    L’uomo in nero fuggì nel deserto e il pistolero lo seguì.
    Il deserto era l’apoteosi di tutti i deserti, sconfinato, vasto fino a traboccare nel cielo per quella che sembrava un’eternità in tutte le direzioni. Era bianco e accecante e arido, amorfo salvo che per l’abbozzo labile e nebuloso delle montagne all’orizzonte, e per l’erba diavola che portava dolci sogni, incubi, morte. A indicare la via appariva di tanto in tanto una lapide, perché un tempo la pista semicancellata scavata nella spessa crosta alcalina era stata una strada importante, percorsa da carri e corriere. Da allora il mondo era andato avanti. Il mondo si era svuotato.

    (Stephen King, L’ultimo cavaliere)

    Il terrore che sarebbe durato ventotto anni, ma forse di più, ebbe inizio, per quel che mi è dato di sapere e narrare, con una barchetta di carta di giornale che scendeva lungo un marciapiede in un rivolo gonfio di pioggia.

    (Stephen King, It)

    Penso che la cosa più misericordiosa al mondo sia l’incapacità della mente umana di mettere in relazione i suoi molti contenuti. Viviamo su una placida isola di ignoranza in mezzo a neri mari d’infinito e non era previsto che ce ne spingessimo troppo lontano. Le scienze, che finora hanno proseguito ognuna per la sua strada, non ci hanno arrecato troppo danno: ma la ricomposizione del quadro d’insieme ci aprirà, un giorno, visioni così terrificanti della realtà e del posto che occupiamo in essa, che o impazziremo per la rivelazione o fuggiremo dalla luce mortale nella pace e nella sicurezza di una nuova età oscura.

    (Howard Phillips Lovecraft, Il richiamo di Cthulhu)

    Questa è l’esposizione che fa delle sue ricerche Erodoto di Alicarnasso, affinché gli eventi umani con il tempo non si dissolvano nella dimenticanza, e le imprese grandi e meravigliose, compiute sia dai Greci che dai barbari, non rimangano senza gloria; tra l’altro, egli cerca la ragione per la quale essi vennero in guerra tra loro.

    (Erodoto, Storie)

    Spero non siano troppo lunghi!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...