Costante di Ludolph o numero irrazionale trascendente puro?

pigrecoChiamatelo rapporto, chiamatelo costante geometrica fondamentale, chiamatelo irrazionale, reale o anche trascendente (come Dio…? No, non come Dio, ma pur sempre usato da Dio!). Chiamatelo con uno dei suoi tanti nomi, ma non dite che si tratta di un numero banale o da nulla (come invece ho letto su un altro sito internet). Stiamo parlando di uno dei numeri più affascinanti di tutta la matematica, quello che indichiamo con il simbolo π, ossia la lettera “pi” dell’alfabeto greco. Il “pi-greco” insomma!

Su questo numero si potrebbero tenere parecchie lezioni, tutte credo ugualmente interessanti. Parlarne dal punto di vista aritmetico o algebrico, oppure geometrico, oppure storico.

Costante di Ludolph. così è anche chiamato il pi-greco.

Costante di Ludolph. così è anche chiamato il pi-greco.

Più di tutto, ciò che mi affascina di questo numero è il fatto che sia stato ritrovato, in modo indipendente, da diverse civiltà. Segno che questo è proprio uno di quei numeri che si trova scritto nella Natura, uno di quei numeri – per dirla con Ghirardi – che probabilmente è scritto sulle carte che Dio ha usato per disegnare l’universo così come lo conosciamo…

In questo periodo sto raccogliendo un po’ di aneddoti intorno al pi-greco per proporli ai miei studenti. Ne faccio partecipe anche i compagni di pianerottolo che sono incuriositi dalla Matematica (o che già la masticano da più tempo di me) e dal suo fascino. Perchè in fondo pi greco non servirà a conquistare una donna, ma per costruire una torre o un ponte può essere molto utile… o che ne dite di questa ruota panoramica? Se vi affascina   ringraziate anche π. :-)

Cliccare QUI per scaricare la scheda con alcuni aneddoti.

Andrea Macco

ruota-panoramica-di-notte