Cartigli, epigrafi, meridiane… la saggezza popolare (II puntata)

Avevo proposto tempo fa un esempio di epigrafe ricorrente su diversi frontoni o architravi posti all’entrata di case, ville, antiche abitazioni (Ostium non Hostium).

Riprendo le segnalazioni, con un cartiglio in lingua genovese osservato a Chiavari (GE) su una meridiana di una palazzina antistante il mare (una vecchia capitaneria di porto, piuttosto che un posto di ritrovo per i pescatori o qualcosa del genere).

Ecco la foto:

Meridiana su una palazzina di Chiavari - foto A.Macco

Meridiana su una palazzina di Chiavari – foto A.Macco

e più nel dettaglio, il solo cartiglio in genovese:

cartiglio

Esso recita:

«Chi g’à da fâ cammin o deve ammiâ ö tempo e ö bastimentö».

La traduzione (si ringrazia nonna Angioletta Casapietra):

Chi ha da fare un viaggio deve guardare che tempo fa e i mezzi che deve prendere.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...