Coi simboli pasquali auguri agli internauti!

Nell’Augurare a tutti i compagni di pianerottolo, i Cercatori di Dio e gli amici qui di passaggio, una Buona Santa Pasqua (per i Cristiani la celebrazione di questa festa inizia oggi), vi lascio un piccolo quesito che potrebbe tranquillamente essere pronunciato da Gerry Scotti su Canale 5 (le domande di religione ultimamente sono state numerose – compresa quella della signora che ha vinto 1 Milione – e quasi sempre i concorrenti si sino dimostrati poco preparati…)

Domanda del Milionario: Cosa rappresentano nella tradizione Cristiana le lettere greche Alfa e Omega?

A. Segni di riconoscimento del popolo Ebraico

B. Segni di Dio Creatore e Cristo Risorto

C. Iniziali del nome di Dio in Aramaico

D. Primo e Ultimo Capoverso di un Salmo

Segue la risposta (prima di leggerla provare a rispondere!)


RISPOSTA CORRETTA: B.

Le due vocali, per la loro collocazione nell’alfabeto greco, acquistano nella tradizione cristiana della liturgia pasquale importanza e significati specifici.

     Sono la prima e l’ultima lettera dell’alfabeto che vengono accostate, perché i due estremi contengano anche tutta la realtà intermedia.

      Citate insieme alludono a Dio Creatore: principio e fine di tutta la realtà visibile e invisibile.

Nel Nuovo Testamento questa qualità divina viene riferita chiaramente a Gesù, il Risorto, principio e fine della storia del creato, così come scrive Giovanni: “Io sono alfa e omega – dice il Signore Dio – Colui che è, che era e che viene, l’Onnipotente! “ ( Ap 1,8 ) 

   Durante la Veglia pasquale le due lettere sono incise dal sacerdote celebrante sul grande cero pasquale, mentre pronuncia la formula: “Il Cristo ieri e oggi: Principio e Fine, alfa e omega. A Lui appartengono il tempo e i secoli. A Lui la gloria e il potere per tutti i secoli in eterno. Amen.” 

Gesù è veramente principio e fine delle cose anche come finalità che dà un senso, perché è colui che realizza le aspirazioni degli uomini, perché “il Signore è il fine della storia umana, il punto focale dei desideri della storia e della civiltà, il centro del genere umano, la gioia di ogni cuore, la pienezza delle loro aspirazioni.” ( Gaudium et spes 45  )

   Sempre riferendosi a Gesù, alfa e omega rappresentano l’inizio e l’epilogo del ciclo della redenzione. Il Dio Incarnato inizia, infatti, il suo percorso terreno nella gioia del Natale e lo conclude nella gloria della risurrezione a Pasqua.

    Tra questi due estremi sta scritta la grande avventura dell’uomo che, attraverso il sacrificio dell’Agnello divino, da creatura sperduta nel tempo finito può, se vuole, uscirne e approdare a pieno titolo nella luce di “Colui che è” ( A Mosè che gli chiedeva il nome, rispose semplicemente: “ Io Sono” )

   Il Battesimo, che costituisce l’ alfa personale di cristiani, è l’imprimatur dell’adesione al messaggio che Gesù è venuto a donare e verso il quale il cristiano si impegna ad adeguare il suo agire quotidiano durante il tempo terreno per arrivare all’ omega pronto  ad entrare nella vita eterna. Non a caso durante il rito del Battesimo e delle esequie è presente il cero pasquale che reca incise le due lettere.

Annunci

2 commenti su “Coi simboli pasquali auguri agli internauti!

  1. In ritardo, ma son rientrato solo ieri dalla Francia!
    Auguri, se non sbaglio anche per qualcuno che fa gli anni!!!

    Pax!

    Fra

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...