Campionato di serie A 2009-2010

Riapre il Campionato di Serie A. Già lo sentimmo nel caldo torrenziale di Agosto… Già, è ancora estate piena e sono iniziati i preliminari della nuova Europa League e della ormai tradizionale Champions League. I nostalgici – come il sottoscritto – della Coppa delle Coppe si chiedono se tornerà mai il giorno in cui non si aveva calcio ogni giorno della settimana e ad ogni mese, ma si potevano davvero assaporare quelle poche partite attese… senza vedere in campo la terza squadra con giocatori che nessuno sapeva nemmeno fossero in rosa (si parla ovviamente di chi può permetterselo, non curante dei debiti che si accumulano e chissà, forse arriverà una bella sanatoria per il calcio… un giorno…).

In ogni caso, consoliamoci con il fatto che sono due estati (due!) senza calendari bloccati, retroscena inquietanti, intercettazioni telefoniche, valigette zeppe di soldi ritrovate…

Spazio nei commenti per pronostici e commenti per tutti i compagni di pianerottolo calciofili e simpatizzanti. Anch’io ho da dire la mia sulla nuova Sampdoria targata Delneri, con le gesta di Cassano & Pazzini… noi le aspettiamo e Lippi?

Andrea Macco

Advertisements

9 commenti su “Campionato di serie A 2009-2010

  1. La Sampdoria 2009-2010 ha fatto pulizia di una serie di giocatori che si trascinavano in campo ed erano inguardabili: Delvecchio in primis, seguito a ruota da Sammarco. Per non parlare di Dacosta, Ferri e altri arrivati in corso d’anno e rivelatesi dei buchi nell’acqua.
    Ci voleva l’abilità di Marotta per rifilare Delvecchio al Catania e riuscire a prendere un po’ di soldi, coi quali ha preso Semioli. Probabilmente non è un fenomeno, ma credo che darà qualche garanzia in più di un Delvecchio che era bravo a fare sempre di testa sua.
    L’unica cessione che dispiace è quella di Campagnaro, benché lo scorso anno fosse stato parecchio infortunato.
    I tre pilastri – Palombo, Cassano e Pazzini – sono rimasti, il che è già ottima cosa, e i nuovi innesti sono da valutare ancora.

    Delneri adotta un 442 molto più agile di quello di Novellino e che dovrebbe fare quel che Mazzarri non fece per una intera stagione: rafforzare il punto dolens della Samp: la difesa. Non nego che se in questa ultima settimana di calcio mercato giungesse ancora un difensore a irrobustire la rosa sarei felice: al primo infortunio, chi si ritrova Castellazzi a tamponare le sue talvolta maldestre uscite?!?

    Forza Samp, e anche se credo che ancora per quest’anno i cugini resteranno più forti, forse potremmo evitare di perdere 2 derby su 2 come l’anno scorso…

  2. Pronostici non ne faccio visto che ogni anno sono convintissimo che la Roma vinca qualcosa e poi l’unico pronostico che posso fare durante l’anno è capire in anticipo da quale mese in poi saremo fuori da tutto….
    Resta lo strapotere storico di Juve Milan e Inter e hanno la memoria corta coloro che pontificano di fine del calcio per il loro immenso potere economico.
    Noi che se vinciamo qualcosa un anno poi lo scontiamo nei prossimi venti possiamo solo ambire a qualche illusione estiva e soffrire per arrivare al quarto posto utile per la Champions sapendo con certezza che vincerla è impossibile.
    Francesco

    PS. OT, ma credo benvenuto
    http://www.digital-sat.it/new.php?id=19221

  3. Se lo confesso subito, che non ci capisco un frisbee e però mi diverto a intervenire e scherzare (unico pregio: non mi arrabbio mai), mi lasciate entrare nella compagnia di voi molto più esperti di me?
    A proposito: sono interista!

  4. Caro Orsobruno,
    di calcio gli “esperti” sono tutti e nessuno… Non sai quanti strafalcioni si sentono alle trasmissioni sportive, locali e nazionali, e magari si tratta di persone pure pagate!
    Non dico che io saprei evitare tali cadute, ma voglio solo affermare che tutti, sul calcio, hanno ugualmente diritto di dire la loro, di tifare e di sperare… anche i poveri interisti (che poi cosi poveri non sono, a giudicare dagli acquisti che ogni anno il loro presidente fa…)

    Per Francesco: benvenuto sul blog (anche se mi sembra che tanto tempo fa fossi già intervenuto, o si trattava ancora del vecchio blog?) e grazie pure per la segnalazione del nuovo canale satellitare della Samp!

  5. Son sempre mi, in attesa di iniziare il nuovo Maccoquiz (ormai è questione di giorni, no?)
    Un saluto.
    Francesco

    PS nel frattempo mi sono iscritto su Facebook ed ho subito sottoscritto il gruppo denominato:
    CONVINCIAMO ANDREA MACCO A VENIRE SU FACEBOOK.
    ;-)

  6. Ben trovato Andre!
    Di calcio non seguo molto anche se so che il Genoa è tornato ai livelli che gli competono! Ma concordo con te che se ci fosse un po’ meno calcio forse sarebbe più apprezzato da tutti, nazionale compresa.

    PS: non sapevo fossi così popolare anche su facebook! … ammiratrici?!?
    Ma anche io non ci sono!!!

  7. Cari Francesco 1 e Francesco 2,
    nessuna ammiratrice su facebook, solo un manipolo di amici o conoscenti… chiamiamoli pure i 25 lettori di manzoniana memoria cui ogni tanto sono solito appellarmi.

    Presto avrete soddisfacimento alle vostre curiosità sul perché non mi iscrivo a facebook….

    Intanto fareste davvero bene a preparavi (oltre che al campionato di Calcio) al maccoquiz: manca un mese buono, ma prevedo che la sfida sarà bella nutrita!

    E ora, coi prossimi interventi, prego tutti di ritornare in Topic :-)

  8. Ciao Andrea,
    quando ero piccola, mi piaceva guardare il calcio e tifavo pure per una squadra, che avevo scelto per il colore della maglia e che doveva far concorrenza a quelle altre due scelte dalle mie amiche. Qualche anno più tardi, quando non tifai più, la mia squadra vinse per più volte il campionato, ma l’entusiasmo della vittoria non mi prese.

    Si sa che lo sport è sicuramente uno degli argomenti più trattati in un telegiornale, alla tv e, in generale, in tutti i quotidiani o riviste, ci sono canali nati apposta per trasmettere le partite di calcio (non le cito, perché gli appassionati lo sanno molto meglio di me). Io stessa ho intervistato Fulvio Collovati nella trasmissione radiofonica Tutti Dentro, un Campione del Mondo nel lontano 1982 e mi ha fatto molto piacere, perché è un po’ come intervistare un astronauta… Ce ne sono pochi di campioni del mondo…

    Evviva lo sport! Ciao Andrea, ciao a tutti!

  9. Pingback: Sampdoria capolista da record « L'universo in clessidra

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...