Meno tecnologico e più cinico: così Craig in 007 Quantum of Solace

Riprendo la rubrica dedicata alla recensione dei film con l’ultimo James Bond, il secondo con Daniel Craig protagonista.

007 Quantum of Solace (2008 – Regia di Marc Forster con Daniel Craig,Olga Kurylenko, Mathieu Amalric, Gemma Arterton, Giancarlo Giannini, Judi Dench, Jeffrey Wright, Jesper Christensen, Joaquín Cosio).

Voto 7

La forza di una persona si riconosce dai nemici che ha…”


 Trama sicuramente più avvincente di Casino’ Royale (che già era stato migliore di precedenti film della serie): alla fine, come sempre, Bond ammazza i cattivi e salva il mondo, ma per una volta non ha tutte le belle ragazze per lui e, come accaduto anche nell’ultimo film con Pierce Brosnan,  La morte può attendere, l’infallibile agente segreto del Governo britannico passa dei brutti momenti…

Il Bond interpretato da Craig (lo si era già visto in Casinò Royale) è più rude rispetto ai precedenti Bond man: poche parole, molta azione, meno armi speciali e tanto sangue, molto più che in passato. Con scene dolorose rese ancora più aspre da un cinismo proprio del personaggio ma qui forse pure enfatizzato, si veda ad esempio la scena della morte dell’amico René Mathis: Bond dispiaciuto resta però freddo e impassibile, e getta il corpo del compagno in un cassonetto dei rifiuti.

Se il finale lascia un senso di indefinitezza e di mestizia, davvero bella la resa delle due scene di inseguimento in piazza del Campo a Siena durante il palio e al Teatro durante la recita della Tosca.

 

Un commento su “Meno tecnologico e più cinico: così Craig in 007 Quantum of Solace

  1. Il Bond di Craig nasconde le emozioni sotto la maschera di freddezza, direi che, visto il personaggio, non potrebbe essere altrimenti. Mi piace pensare che abile sia stato il regista a non fare primi piani del suo volto ogni volta che un’emozione ci prendeva: per esempio, la collana alla fine del film spiega tutto, anche il batticuore di Bond che era il nostro.
    Cinico nella scena del funerale all’amico, certo, eppure mi sono chiesta dove avrebbe potuto seppellirlo, visto che non aveva il badile con sè…
    Non vorrei essere l’amica di Bond, ma neppure la sua amante, anche se Craig rimane il migliore Bond nella storia del cinema. Basta con Connery, fa parte del passato. Ovviamente, è la mia idea.

    Ciao! Sabrina

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...