«Via le bandiere arcobaleno!»

una strada che ha radici nel sincretismo e nel New AgeL’amico Andrea Tornielli pubblica su il Giornale di oggi una notizia che desterà sicuramente molto dibattito nell’opinione pubblica. Si tratta del monito della Sede Vaticana: “Via le bandiere Arcobaleno della Pace dalle Chiese. Sono un simbolo New Age, non un simbolo Cristiano!”

L’origine dell’uso di queste bandiere, infatti, è Teosofia (corrente filosofico-religiosa di tipo gnostico, legata alle religioni orientali) e – precisa Tornielli – il sincretismo gnostico è oggi più pericoloso per il cristianesimo – che è invece un avvenimento storico basato sull’incarnazione – dello stesso materialismo ateo.

Potete leggere l’articolo completo qui.

Personalmente penso che ci siano state delle esagerazioni e degli abusi da parte di questa bandiera, ad esempio da parte di parroci che la mettevano al posto del corporale sull’altare. L’uso che invece ne ha fatto tanta gente (ad esempio dai balconi dei condomini, Genova fino a qualche anno fa ne era piena, ora un po’ meno) penso invece fosse fatto dai più in buona fede, per esprimere il bisogno di pace nel mondo. Tuttavia è bene capire cosa sta dietro ai simboli (e ai gesti) che usiamo e non lasciare mai nulla per scontato. Solo se si adotta (e si riconosce) un senso comune del linguaggio allora si può davvero comunicare.

Spazio al vostro parere in merito nei commenti.

Andrea

Advertisements

3 commenti su “«Via le bandiere arcobaleno!»

  1. Bastava vedere l’uso delle bandiere della pace fatto ultimanente in certe manifestazioni di piazza: come mai venivano usate solo da una parte politica?
    Condivido l’appello del Vaticano.

    Fra

  2. Mentre saluto il nostro puntuale FRAE, dal Blog di Andrea Tornielli (dove si son scatenati i guerriglieri, strano che non lo facciano anche qui…) copio-incollo un commento che mi è piaciuto molto:

    CRISTINA SCRIVE:
    Scusate la franchezza:
    l’unico “simbolo” che la bandiera arcobaleno e tutti i vari gaggets che l’hanno accompagnata, per me han sempre rappresentato e rappresentano, solo la massa
    (aimè pecorona) che ostenta e usa ciecamente ciò che viene propinato dai mass media.
    Il vero genio è quello che l’ha inventata e in questi anni si è arricchito un bel pò’, tanto di cappello.
    L’arcobaleno è un simbolo biblico e se ben ricordo del patto che Dio fece con Noè alla fine del diluvio, ma è solo uno dei tanti,ecco, al limite avrei compreso meglio e accettato una bandiera con ben rappresentato un arcobaleno, con la sua forma vera, come lo vediamo in cielo.

    Ancora una cosa, se mi capitasse di andare con quelli della mia parrocchia ad una marcia per il Tibet, ci andrei con il mio rosario al collo, e nient’altro. Che ci importa di ostentare cosa?
    E’ la presenza fisica e col cuore che conta, non ciò che si sventola.

  3. Ricevo da Maria:

    Il nostro unico segno è la croce di Cristo!
    Ciò premesso, ma è vero ciò che leggo sul fatto che la bandiera della pace sia addirittura un simbolo che indica il demonio per il fatto che ha i colori invertiti?

    RISPONDO:
    è in parte vero. O meglio: per chi inventò la bandiera era così. Poi tale significato è andato dimenticato, almeno dalla maggior parte della gente e da chi ci ha speculato sopra.

    L’origine, come dicevamo nel post, è quella Teosofica. America, New York, 1875: la medium russa Helena P. Blavatsky (1831-1891) fonda, insieme ad Henry Steel Olcott (1832-1907), la Società Teosofica, organizzazione che ha lo scopo d’interpretare le Scritture e le dottrine di tutte le religioni e di rivelarne il presunto significato occulto. Mettendo insieme le “verità” che formano le base di tutte le religioni, la teosofia vorrebbe dimostrare che non esiste una chiesa che possa monopolizzare tali verità: non esistono dogmi, quindi non ci sono eretici (cioè ognuno può dire impunemente la sua…).
    Nel libro della Genesi (9,12-17), l’ arcobaleno era il segno del patto stabilito da Dio tra Lui ed il creato; nella teosofia, al contrario, l’arcobaleno – invertito – è il simbolo dell’elevazione della coscienza personale (individuale) verso lo Spirito divino (universale), che è anche chiamato (presso la New Age) “il luminoso o Lucifero” (ecco qui il collegamento con il demonio della domanda!).

    Successivamente negli anni ’70-’80 negli USA l’arcobaleno è divenuto simbolo della lotta per l’affermazione dei diritti degli omosessuali; molti dittatori del XX secolo (tra cui Milosevic ma leggo che era usato anche in alcuni campi di concentramento nazisti) ne hanno fatto il proprio emblema…

    In ogni caso se girate su internet e guardate su fonti attendibili troverete confermate tutto questo e forse anche altri dettagli macabri che preferisco qui evitare.

    Andrea

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...